Nuove nate nella famiglia ValueJet X di Mutoh

a cura della Redazione    //    01/03/2016

La serie ValueJet X di Mutoh si arricchisce di due nuovi modelli: ValueJet 1324X e ValueJet 2638X. Il primo è un sistema di stampa compatto, ideale per volumi di stampa medio/alti, dedicato al mercato dell’insegnistica e della cartellonistica. Produce stampe da esterni di lunga durata su un’ampia gamma di supporti per applicazioni varie: poster, retroilluminabili, grafiche murali, display per punti vendita, decodinamica e adesivi.

Mutoh ha ottenuto il certificato IAC (Indoor Air Comfort) - per i prodotti stampati con l’inchiostro UMS (Universal Mild Solvent) su pellicole no-PVC Ecological di Grafityp - che garantisce la totale conformità del prodotto agli standard di sicurezza europei in fatto di emissioni VOC negli ambienti indoor. Caratteristica, questa, che rende le stampanti della serie ValueJet X soluzioni ideali anche per la stampa da interni.

Il modello 1324X monta una testa di stampa singola con tecnologia piezo che dispone di 1.440 ugelli e che produce gocce d’inchiostro da 3,5 a 35 picolitri. Ha una luce di stampa di 137 cm e raggiunge una velocità di produzione di 16,4 m2/h con risoluzione 720x720 dpi.

ValueJet 2638X è la sorella maggiore con luce di 260 cm e doppia testa di stampa a piezo con gocce d’inchiostro a dimensione variabile. E’ pensata per grandi aziende che vogliono aumentare la produttività e la flessibilità, senza sacrificare la qualità. Raggiunge una velocità di 39 m2/h a una risoluzione di 720x720 dpi e per far fronte a volumi di lavoro più elevati è disponibile una configurazione con avvolgitore/svolgitore motorizzato per bobine fino a 100 kg (una versione ridotta è disponibile ance per il modello 1324X).


Qui sopra la stampante wide format ValueJet 2638X. Nella foto di apertura invece il modello 1324X.

Entrambi i sistemi possono essere equipaggiati con gli inks Eco Ultra a base solventi non aggressivi oppure con gli inchiostri UMS (Universal Mild Solvent), che garantiscono una durata dei prodotti per esposizione outdoor fino a 3 anni. Le stampanti si avvalgono della tecnologia i² (Intelligent Interweaving) di Mutoh, che prevede una modalità di stesura del colore a “onda” - piuttosto che in linea retta - che elimina banding, chiazze e aree sbiadite e richiede meno inchiostro. Infine sono dotate della nuova tecnologia DropMaster: un sistema di automatizzazione che elimina la necessità di regolazione delle teste di stampa in funzione del supporto. Conoscendo infatti lo spessore del supporto e, quindi, la distanza fra la testa e superficie del materiale, DropMaster ricalcola e regola in automatico i tempi per il getto uni e bidirezionale, indipendentemente dalla risoluzione e dalla velocità di stampa.

www.mutoh.eu

Lascia il tuo commento

Seguici su Facebook, metti
mi piace alla nostra pagina

SFOGLIA ONLINE IL NUOVO
NUMERO DI ITALIA PUBLISHERS

Non rimanere indietro, ricevi in anteprima le ultime notizie
sul mondo del digital printing

RICERCA RAPIDA

inserisci qui la parola chiave
< Torna agli ARTICOLI ∧ Top