Ricoh annuncia una nuova alba per il production printing

a cura della Redazione    //    19/01/2015

19 gennaio 2015 - Tam-tam, risuonano i tamburi da lontano, il cielo si colora di rosa in uno skyline un po’ diverso da quello che ci saremmo aspettati... No, non siamo stati al centro della savana, ma nel cuore di quello che è uno dei centri tecnologici strategici di Ricoh Europe: proprio a Telford, nel Regno Unito, abbiamo visto sorgere quella che l’azienda ha definito una nuova alba per il production printing. La metafora di un ambiente aperto e ricco di colori, di suoni, di sorprese come la savana – l’originale concept che Ricoh ha scelto per presentare le sue moltissime novità – è stata più che mai efficace.

IL RICOH CUSTOMER EXPERIENCE CENTRE
Cosa può accadere in un habitat così avventuroso? Sicuramente si va incontro a esperienze incredibili: per questo la prima sorpresa è proprio il Ricoh Customer Experience Centre, inaugurato lo scorso 4 novembre. Un centro di eccellenza di 4.000 m2 in cui Ricoh e i suoi partner mettono a disposizione dei visitatori soluzioni integrate per la gestione dei processi produttivi e dei workflow: non un semplice showroom, dunque, ma uno spazio in cui si può organizzare un vero e proprio “safari” alla scoperta dei sistemi di stampa inseriti nel loro ecosistema naurale, quello della produzione, avendo la possibilità di soffermarsi su tutte le fasi del processo e di provare le relative soluzioni. La nuova facility è anche un centro di test e di ricerca e sviluppo che include, ad esempio, i laboratori per lo sviluppo delle tecnologie inkjet e consente a Ricoh di migliorare il portfolio delle soluzioni. Inoltre, il centro espanderà il programma di Media Qualification di Ricoh mediante test sui supporti di fornitori europei per le soluzioni modulo continuo, foglio singolo e grande formato, da mettere a disposizione dei clienti.

UNA TAPPA FONDAMENTALE 
“Il Ricoh Customer Experience Centre è una pietra miliare che segna una ulteriore spinta all’innovazione ed è una tappa fondamantale parte di quel percorso iniziato da Ricoh nel 2008 verso l’eccellenza della stampa di produzione basata su un approccio orientato al continuo dialogo con il mercato da tutti i punti di vista: quello tecnologico, quello commerciale e quello finanziario – con queste parole Peter Wiliams, Executive Vice President Production Printing Group Ricoh, ha presentato una Divisione Production Printing Ricoh più in forma che mai, forte di una presenza in 22 Paesi Emea, con 1000 professionisti, di cui 600 ingegneri, e di una crescita del 40% registrata negli ultimi cinque anni. Gli investimenti continui nello sviluppo di prodotti e servizi hanno infatti consentito a Ricoh di festeggiare in grande stile l’inaugurazione dell’Experience Center.

UN CONCENTRATO DI NOVITA'
Come ha sottolineato Graham Moore, Business Development Director Production Printing Business Group di Ricoh, “Dal 2008 a oggi è la prima volta che Ricoh presenta così tante novità tutte in un giorno”. Il primo rullo di tamburo della giornata è stato per la nuova serie Ricoh Pro C9100, forte, potente e instancabile come il rinoceronte, la nuova generazione di soluzioni di stampa digitali a colori a foglio, la cui qualità di stampa fino a 1.200x4.800 dpi è garantita dalla tecnologia laser potenziata VCSEL (Vertical Cavity Surface Emitting Laser). La velocità di stampa raggiunge le 110 ppm per la Pro C9100 e le 130 ppm per la Pro C9110 ed è mantenuta indipendentemente dalla grammatura della carta. La produttività è ulteriormente potenziata per il formato A3 (fino a 75 ppm minuto). La serie Pro C9100 consente di utilizzare supporti patinati e non, goffrati e supporti speciali quali materiali super-lucidi, magnetici, metallici, trasparenti o sintetici con grammature da 52 a 400 g/m2 ed è in grado di realizzare banner fronte retro fino a 700 mm.

UNA SOLUZIONE UNICA PER LE SUE PRESTAZIONI
Arriva con un passo felpato, il leopardo affascina la sua agilità ed eleganza uniche come unici sono le applicazioni e servizi che la serie Pro C7100X può realizzare per soddisfare i propri clienti e ampliare gli orizzonti del business. La serie Pro C7100X offre un’elevata produttività con una velocità di stampa fino a 90 ppm ed è in grado di lavorare su supporti fino a 360 g/m2. L’elevata qualità di immagine (fino a 1.200x4.800 dpi) si ottiene grazie alla potenziata tecnologia VCSEL. Questa tecnologia offre una grande versatilità per quanto riguarda i supporti ma la carat- teristica di punta della serie Pro C7100X è la quinta stazione colore per la realizzazione di applicazioni che richiedono l’utilizzo del trasparente/ bianco.

UN FLUSSO DI LAVORO DI ULTIMA GENERAZIONE
Le novità non mancano anche nella gestione del flusso di lavoro: il TotalFlow BatchBuilder ottimizza la produzione dei lavori di stampa mediante il raggruppamento dei lavori sulla base di parametri definiti dai clienti. La soluzione organizza gli ordini in entrata provenienti da diverse fonti – tra cui sistemi web-to-print e MIS – oppure immessi manualmente, consentendo una produzione efficiente con tecnologia a modulo continuo o a foglio singolo, sulla base dei criteri stabiliti.

RICOH PRO VC60000... LA PIU' POSSENTE TRA LE SOLUZIONI
Ma la cosa più emozionante che può accadere nelle savana è incontrare il più possente e robusto degli animali: per questo, creando la stessa suspense con cui Steve Jobs e Benny Landa presentano le loro più rivoluzionarie invenzioni, Benoit Chatelard, General Manager Solutions, Production Printing Group Ricoh, ha sollevato il sipario sulla Ricoh Pro VC60000, l’elefante di casa Ricoh, un gioiello tecnologico di ultimissima generazione, una soluzione di stampa a getto di inchiostro a bobina che offre una risoluzione di 1.200x1.200 dpi, con gocce di dimensione variabile a livello del singolo pixel, e una velocità in fronte retro di quasi 100.000 immagini A4 all’ora (per ora solo su carte non patinate). Tra i suoi punti di forza la nuova “protector coat unit” che consente la protezione delle stampe da graffi e abrasioni e i software Digital Front End Pro VC60000 e TotalFlow Print Server R600A. Del resto come ha sintetizzato perfettamente Chatelard “le grandi sfide hanno bisogno di grandi soluzioni” e la nuova VC 60000 oltre alla potenza ha il physique du rôle per affrontarle!"

Lascia il tuo commento

Seguici su Facebook, metti
mi piace alla nostra pagina

SFOGLIA ONLINE IL NUOVO
NUMERO DI ITALIA PUBLISHERS

Non rimanere indietro, ricevi in anteprima le ultime notizie
sul mondo del digital printing

RICERCA RAPIDA

inserisci qui la parola chiave
< Torna agli ARTICOLI ∧ Top