Superwide: high performance e soluzioni ibride

a cura della Redazione    //    19/11/2014

Lo stato dell’arte della tecnologia superwide ci regala grandi gioielli tecnologici e la grandezza non è solo data dal formato di stampa! Anche le maxi stampe puntano alla qualità non certo fine a se stessa ma perché, oggi la richiesta di applicazioni che spaziano dalla visual communication al macrocosmo del retail con il POP e le decorazioni di interni inseguono l’obiettivo di quel full HD a ogni costo a cui il mondo della fotografia e del video ci ha abituati. Ma non è solo questo: la versatilità dei sistemi superwide che consente la così detta stampa in tandem o simultanea, li vede alle prese con lavori di qualità che semplicemente necessitano una produttività maggiore. Dunque inchisotri bianchi, esacromie e la magia della goccia variabile che permette a inchiostri super peformanti di personalizzare l’erogazione fino all’ultimo picolitro. Un capitolo a parte è dedicato alle tecnologie FtR. Si parla di taglio in linea e di soluzioni di finishing superwide fuori linea sempre più precise, prduttive e flessibili. E poi ci sono le tecnologie UV Led e Latex che associate a inchiostri certificati aiutano anche i fornitori di prodotti di stampa a essere “amici dell’ambiente”.

Volete un esempio eccellente?
HP Latex 3000 è la prima tecnologia al mondo ad essere dotata dei nuovi inchiostri HP 881 Latex che offrono una resistenza al graffio estrema, così come una migliorata capacità di adesione su supporti molto sensibili al calore. Inchiostri che godono della presenza del nuovo esclusivo HP Latex Optimizercreato ad hoc da HP per ottimizzare la fase di stampa diretta su ogni tipo di materiale, in combinazione con le nuove teste dedicate HP 881 Latex Printhead. velocità di stampa così come la capacità di essiccazione del materiale tramite un nuovo sistema di ventilazione parzializzato che impiega molta meno energia rispetto a quello adottato su tecnologie HP Latex precedenti. La presenza del HP Latex Optimizer, ci è stato precisato da HP, non incide minimamente sulla velocità di produzione e agisce tramite un canale indipendente. Su HP Latex 3000 sono disponibili, quindi 6 canali colore, più il settimo canale dedicato ad HP Latex Optimizer. HP Latex 3000 producde in bobina fino a 77 m²/ora in alta qualità, con sei pass a sei colori di stampa applicazioni per interno, oppure fino 120 m²/ora con tre pass a sei colori su supporti per esterno. La qualità di stampa massima è raggiunta grazie a 1.200 dpi di risoluzione e a una goccia da 12 picolitri, alla presenza di nuove soluzioni tecniche: uno spettrofotometro incorporato per la consistenza cromatica di ogni stampato e il sistema di Dynamic Swath Alignment che alle alte velocità previene la formazione del banding.

Anapurna, sempre più versatile
Anapurna M3200i RTR di Agfa Graphics è dotata di teste di stampa di nuova generazione a 6 colori (CMYKLcLm): con luce di stampa di 3,2 m di larghezza e con tecnologia UV-Curable, questo sitema roll-to-roll raggiunge la velocità di stampa di 116 m2/ora in modalità di stampa “express”. Alla scorsa edizione di Fespa Digital, è stata presentata la versione di Anapurna 3200Mi RTR, con un nuovo design e con due opzioni aggiuntive: ‘dual roll’ che rende possibile stampare più lavori su diversi rotoli di materiale, l’uno accanto all’altro, nello stesso momento, ciascuno con larghezza fino a 1,5 metri. L’opzione ‘mesh’ consente di stampare su mesh senza liner, grazie a uno speciale canale di scolo posto sotto l’area di stampa e dotato di un materiale assorbente. Grazie alla tecnologia a dispersione dei pigmenti denominata ‘thin ink layer’, l’ampio gamut degli inchiostri UV-curable di Agfa Graphics consente di stampare su un’ampia gamma di materiali flessibili, inclusi banner, vinili autoadesivi e materiali per grafiche illuminate sia sul retro sia frontalmente. Tali inchiostri offrono la più elevata qualità di stampa con il minore consumo per metro quadrato rispetto agli altri dispositivi della stessa fascia peresenti sul mercato. Tutte le stampanti Anapurna sono dotate del flusso di lavoro Asanti di Agfa Graphics per il mercato del Sign&Display, che offre la gestione del colore e il preflighting automatico, garantendo una qualità costante riducendo gli errori e aumentando la produttività. Asanti è completato da StoreFront Asanti, il sistema web-to-print basato su cloud, una soluzione efficace offerta a prezzi accessibili.

Uvistar aggiunge il bianco
La risposta di Fujifilm alle esigenze del mercato del superwide format è Uvistar Pro8 la cui ultima novità è l’aggiunta dell’inchiostro bianco per questo nella sigla della macchina compare la W, diventando Uvistar Pro8W. Questo dispositivo, disponibile oltre che nella versione da 3,5 metri anche in quella da 5 metri di larghezza, stampa fino a 350 m2/ ora su una gamma di materiale rigidi, flessibili e retroilluminati. Uvistar Pro8W è dotata di due canali di inchiostro bianco con otto testine di stampa dedicate e utilizza inchiostri Uvijet QN di Fujifilm, che comprendono CMYK, Lc, Lm e Lc. L’inchiostro bianco può essere applicato prima della stampa in quadricromia oppure dopo anche come colore spot. Un’altra implementazione alla macchina è l’opzione del sensore block-out, che consente la messa a registro precisa dei supporti opachi con un margine di errore di soli 5 mm oltre i 10 metri, semplificando la stampa di banner fornte e retro soprattutto agli operatori meno esperti. La macchina stampa in modalità roll-to-roll e roll-to-sheet e le taglierine inline eliminanano la necessità di finitura fuori linea.

La tecnologia Rho per il superwide
Con la tecnologia delle teste di stampa Durst Quadro Array 12M e le gocce di inchiostro di 12 picolitri,  Rho 512R offre al mercato della stampa extrawide UV, una qualità di 900 dpi a una velocità massima di 350 m²/ora. Rho 512R stampa su un gran numero di materiali ed è in grado di lavorare in parallelo anche su tre rotoli da 1,6 m, senza il presidio dell’operatore e a costi di produzione molto bassi. Dotata lla tecnologia Variodrop,  Rho 512R utilizza impulsi multipli per modulare la grandezza delle gocce di inchiostro, erogandone l’esatta quantità. Equipaggiato con teste di stampa Durst Quadro Array 12M che erogano gocce da 12 picolitri, questo sistema roll-to-roll garantisce una produttività ineguagliabile. Nessun compromesso tra produttività e velocità anche per  Rho 312R che, grazie al suo esclusivo sistema di stampa dotato di oltre 24.000 ugelli e alla tecnologia Durst Variodrop, raggiunge i 240 m2/ora in modalità high speed e i 122 m2/ora in modalità POP. Prestazioni incrementate dalla possibilità di stampare contemporaneamente su due bobine da 1,6 m con code di stampa singole. L’elevata densità di pigmenti riduce il consumo d’inchiostro ottimizzando il costo di stampa. Rho 312R offre inoltre stampa in esacromia con diverse opzioni di inchiostro; colore bianco; stampa senza presidio dell’operatore con bobine di grandi dimensioni; l’opzione di stampa sul retro; funzione integrata di taglio dei bordi. Ideali per questa macchina, gli inchiostri Durst Roll: ecocompatibili, privi di VOC e accreditati con la certificazione ambientale Nordic Swan.

L’ultima nata in casa EFI
La vera novità in ambito superwide è EFI VUTEk GS5500LXr Pro LED dotata di tecnologia UltraDropd in grado di offrire la combinazione perfetta tra tecnologia innovativa e prestazioni eccezionali. Questo sistema EFI VUTEk GS5500LXr Pro offre una produttività elevata e un imaging preciso grazie alla tecnologia LED e alla tecnologia di scala di grigi da 7 pl UltraDrop di EFI. L’inchiostro UV EFI VUTEk GS LXr 3M SuperFlex offre una gamma cromatica estesa. Il sistema gestisce supporti flessibili, tessuti pesanti e mesh con larghezze fino a 518 cm e spessori compresi tra 0,79 e 3,2 mm. Stampa per applicazioni in esterni fino a 260 m²/ora  e in modalità POP di alta qualità con velocità che raggiungono i 65 m²/ora.

Soluzioni per il finishing
Estremamente produttiva e versatile, Kongsberg C64 è la prima macchina Esko ad avere un piano di lavoro di formato superwide, sia in lunghezza sia in altezza: 3,2 x 3,2 m. L’innovazione è data dal materiale con cui è realizzata la Kongsberg C64: la nuova traversa e le spalle della macchina sono in Carbonio composito, la “C” indica proprio questo. Kongsberg C64 taglia Plexiglas, alluminio, compositi e cartone con la stessa produttività e qualità del taglio su materiali flessibili! Non solo supporti rigidi fino a 5 cm di spessore ma anche banner, poliestere, flag e tutti i materiali flessibili da 3,2 m. 

La serie di taglierine Fotoba dedicate al superwide format è nata per rispondere alle esigenze dei centri di produzione dotati di tecnologie inkjet con luce di stampa da 2,5 - 3,2 e 5 metri. I modelli Fotoba XL 250, XL 320 e XXL 500 sono ricchi di automatismi che consentono un rifilo perfetto di più soggetti affiancati tra loro o di grandi poster stampati su qualsiasi supporto in bobina. Durante il taglio XY automatico, la macchina compensa autonomamente possibili disallineamenti della stampa e mancato parallelismo al supporto, oltre alle imperfezioni date dal riavvolgimento a fine stampa. Il caricamento della bobina è semplice, e le lunghezze di taglio sono personalizzabili.

Lascia il tuo commento

Seguici su Facebook, metti
mi piace alla nostra pagina

SFOGLIA ONLINE IL NUOVO
NUMERO DI ITALIA PUBLISHERS

Non rimanere indietro, ricevi in anteprima le ultime notizie
sul mondo del digital printing

RICERCA RAPIDA

inserisci qui la parola chiave
< Torna agli ARTICOLI ∧ Top