IP Survey - Yes, Attitude! con B+B international

a cura della Redazione    //    22/01/2013

INTERVISTA ESCLUSIVA A DAVIDE DAL COL, SALES MANAGER DI B+B INTERNATIONAL

Si è chiuso un 2012 sicuramente non facile per il panorama economico in generale e in particolare per l'industria grafica: può tracciare un vostro breve bilancio dell'anno passato?
“Il 2012 è stato un anno piuttosto particolare sotto molti punti di vista. Lo scenario complessivo in cui si trova l’Italia e in particolare la metamorfosi che sta avvenendo all’interno del settore delle Arti Grafiche ha messo a dura prova molti dei nostri clienti.”

“Nel corso del 2012 abbiamo assistito ad una forte accelerazione di questo processo di cambiamento e, inoltre, la trasformazione delle modalità di acquisto di prodotti stampati da parte del mercato, in tutte le sue forme. Una modifica sostanziale di quelle caratteristiche e rapporti che, per molto tempo, erano considerati gli standard del mercato. Si sono infatti imposte quantità sempre più ridotte, tempi di consegna più rapidi, prezzi più bassi, maggiore flessibilità, servizio a trecentosessanta gradi, ecc. Tuttavia, le aziende di stampa e produzione che hanno dimostrato di avere una lucidità imprenditoriale legata all’analisi del cliente, senza rimanere legate agli schemi produttivi del passato, dimostrando intuito, capacità visionaria e razionalità nella scelta delle nuove tecnologie e i propri fornitori, stanno riuscendo a vivere e gestire il cambiamento traendone profitto.”

“Per B+B International tutto questo ha generato un incremento notevole di lavoro, in quanto le nostre tecnologie software e hardware sono state sviluppate proprio per aiutare i nostri clienti a soddisfare le nuove esigenze espresse dai loro clienti, ovvero: produzione di piccole/medie quantità, rapidità nelle consegne, maggiore flessibilità nella proposta al cliente, aumento dell’efficacia ed efficienza produttiva in tutte le fasi del processo, riducendo la probabilità di commettere errori.”

In questa fase in cui è difficile raggiungere i budget, le strategie che avete intenzione di adottare per incrementare le vendite saranno concentrate sul lancio di nuovi prodotti, sull'offerta di nuovi servizi o sul rafforzamento della forza vendita?
“In questo contesto la nostra strategia non può che essere confermata e rinforzata: continueremo a investire per produrre delle tecnologie sviluppate in maniera specifica per i nostri clienti, garantite da un servizio tecnico molto preparato e disponibile.”

“Offriamo sempre lo stato dell’arte delle tecnologie e le rendiamo sempre più affidabili per aiutare i nostri clienti ad essere competitivi e innovativi. Abbiamo iniziato con i plotter piani da taglio, cordone e fresa per completare l’attività di produzione, ampliando anche alla possibilità di dare forma alle immagini ed aumentando la gamma dei materiali proposti. Abbiamo continuato estendendo l’offerta dei software in grado di migliorare i processi e aumentare le opportunità legate al mondo degli espositori cartotecnici e permanenti.”

“Il servizio è la reputazione di un azienda. Nel corso del 2012 abbiamo inserito due nuove persone di grande esperienza, attitudine ed entusiasmo, presentato un nuovo sito web ArtiosCAD.net -sempre a disposizione dei nostri clienti- e altre importanti attività perché crediamo che per avere valore dobbiamo prima dare valore.”

Con il 2012 si è concluso anche l'anno di drupa, che lascia il posto a un 2013 dove il mercato grafico italiano si darà appuntamento a Grafitalia: quali gli obiettivi raggiunti sull'onda di drupa e quali i traguardi che vi siete posti per il prossimo periodo?
“Drupa ha confermato che le tecnologie digitali sono una risorsa importante per soddisfare le nuove esigenze espresse dal mercato e che, quindi, non sono dedicate solo alle piccole aziende o un capriccio per gli appassionati di tecnologia.”

“Drupa 2012 ha delineato in maniera piuttosto chiara quali sono le aziende con cui collaborare per vivere e gestire questo momento di mercato e di rinnovamento tecnologico. Grafitalia sarà un palcoscenico altrettanto importante dove porteremo tutte le innovazioni software ed hardware proposte durante drupa e anche qualcosa di più…”

Quale sarà il vostro “motto” con cui vi proporrete ai clienti per affrontare il 2013 con ottimismo?
“Grandi psicologi hanno dimostrato che per l’uomo vedere le cose da una prospettiva negativa è un processo istintivo. È solamente l’attitudine personale che ti consente di essere ottimista, positivo ed entusiasta. A tal proposito, noi di B+B International abbiamo due motti: Yes, attitude! e Far parte del processo del cliente.”

< CLICCA QUI PER TORNARE ALLA PAGINA DELLE INTERVISTE

Lascia il tuo commento

Seguici su Facebook, metti
mi piace alla nostra pagina

SFOGLIA ONLINE IL NUOVO
NUMERO DI ITALIA PUBLISHERS

Non rimanere indietro, ricevi in anteprima le ultime notizie
sul mondo del digital printing

RICERCA RAPIDA

inserisci qui la parola chiave
< Torna agli ARTICOLI ∧ Top