Dal design 3D al prodotto finito, LASA2 sceglie software Esko, Kongsberg C64 e il partner B+B

a cura della Redazione    //    03/07/2014

Nata nel 1963, LASA si specializza da subito nel campo della segnaletica e serigrafia nell’area milanese. Nel ventènnio che va dagli Anni ’70-’90 l'azienda avvia un forte percorso di crescita in ambito digitale, della produzione roll-to-roll e si conferma sul mercato quale la prima azienda in Italia a investire nel digitale elettrostatico per la comunicazione visiva. Sono di quegli anni le importanti attività di relazione e sinergia con Pubblicità Europa di Roma. Nel 1993 nasce LASA2 e, dieci anni dopo (2003), la svolta storica: la famiglia La Guardia, già nel CDA di LASA2 e titolare dell’azienda romana, acquisisce LASA2. Dal 2003 al 2008 LASA2 è protagonista del boom nel carwrapping, stampa su supporti autoadesivi per interni e outdoor. Dal 2013, LASA2 è anche fortemente impegnata nella produzione flatbed UV su materiali rigidi.

A fronte degli importanti investimenti in sistemi di produzione industriale inkjet roll-to-roll e flatbed, oltre alla forte capacità di sviluppare applicazioni tridimensionali per interni ed esterni, LASA2 ha scelto a Fespa Digital di armonizzare la produzione dalla prestampa alla finitura e di offrire ai propri clienti il massimo anche in termini di flessibilità di progettazione. Infatti, LASA2 ha recentemente introdotto la piattaforma ArtiosCAD per offrire una soluzione di design e presentazione tridimensionale del prototipo strutturale al cliente, offrendo l’opportunità di applicare modifiche e rifiniture last-minute in totale sicurezza, prima della produzione. Il tutto è stato poi reso pienamente produttivo con Esko i-Cut Suite, che grazie alla piattaforma i-cut Preflight, controlla il file prima della stampa, mentre, i-cut Layout ottimizza la resa riducendo gli sprechi di materiale, dalla stampa alla fase finale di finishing.

esko kongsberg c64

Finitura resa oggi eccellente con l'arrivo del nuovo Esko Kongsberg C64, scelto proprio a Fespa Digital. Un sistema di finishing che soddisfa LASA2 in termini di affidabilità, qualità del risultato e produttività industriale. LASA2 infatti produce grandi quantitativi di materiale autoadesivo e pannelli rigidi per la decorazione e la segnaletica urbana su sistemi superwide format e flatbed, successivamente tagliati accuratamente con Esko Kongsberg C64. La produzione di pannelli e materiali rigidi speciali, è inoltre fresata e lavorata secondo criteri industriali, come spiega Vincenzo La Guardia, Amministratore Unico di LASA2.

Intervista @ Vincenzo La Guardia – LASA2

Quando avete scelto di puntare sul nuovo Esko Kongsberg C64 per il vostro reparto di finitura?
"La LASA2 è da sempre presente sul mercato con un'offerta di prodotti che spazia dalla stampa digitale su ogni tipo di supporto alla segnaletica industriale che richiede, ancora, l'uso della stampa serigrafica di grande formato. Negli ultimi due anni LASA2 ha scelto di sostituire tutte le sue macchine di stampa digitale, incrementandone il numero e l'operatività complessiva. Da qui, l'esigenza di trovare la piattaforma di taglio, cordone e fresatura affidabile e veloce che ci permettesse di massimizzare la resa delle nuove macchine".

Considerata la vostra esperienza industriale nella stampa superwide format con HP Latex e sistemi Flatbed UV, quali sono le caratteristiche di Esko Kongsberg C64 che più vi permettono di incrementare la produttività su roll-to-roll e su rigido?
"La grande flessibilità del nuovo Esko Kongsberg C64, con traversa e spalle in carbonio, ci permette di spaziare con facilità estrema, dal mezzo taglio su pellicola autoadesiva, all'incisione di targhe di grandi dimensioni. Abbiamo anche già apprezzato la qualità delle finiture su alluminio e ottone, da affiancare alla nostra produzione cartotecnica con le tradizionali platine e plotter".

Non solo Kongsberg C64, ma anche un workflow automatizzato, dal design con ArtiosCAD alla prestampa e produzione con i-Cut Suite: quali sono i vantaggi competitivi derivanti dalla massima automazione dei processi con Esko?
"La possibilità di far vedere al cliente finale, prima di una eventuale pre-produzione, il 'suo' progetto ed offrirgli l'opportunità concreta di modificarlo in tempo reale e in ogni sua componente con ArtiosCAD, è stata una delle carte vincenti del nostro progetto messo a punto grazie anche al rapporto diretto con gli specialisti di B+B International. Non solo, ma la facilità di gestione dei progetti e la comunicazione diretta software-hardware dei sistemi di stampa presenti in azienda ci ha permesso di raggiungere in poco tempo, grazie ad i-Cut Suite, la migliore automazione dei processi dalla prestampa al finishing".

Affidabilità, rapporto qualità/prezzo, performance di produzione: come giudichi questi aspetti rispetto all'investimento realizzato? Quanto conta inoltre il rapporto diretto con un fornitore specializzato come B+B International?
"Abbiamo fatto una analisi completa di tutte le piattaforme software e sistemi di finishing presenti sul mercato. Le macchine Esko Kongsberg sono considerate un'ottima scelta e godono di grande considerazione sul mercato industriale. Dopo un confronto con il team di B+B International, abbiamo individuato la piattaforma caratterizzata da grande affidabilità e ottima qualità di produzione, cioè Kongsberg C64. Le nostre aspettative stanno trovando conferma in piena operatività in azienda e, quindi, posso dire che il prezzo d'acquisto passa 'quasi' in secondo piano. Per ora siamo soddisfatti della scelta e nei prossimi mesi avremo ulteriori dati alla mano da analizzare concretamente".

Per maggiori informazioni: B+B International

Lascia il tuo commento

Seguici su Facebook, metti
mi piace alla nostra pagina

SFOGLIA ONLINE IL NUOVO
NUMERO DI ITALIA PUBLISHERS

Non rimanere indietro, ricevi in anteprima le ultime notizie
sul mondo del digital printing

RICERCA RAPIDA

inserisci qui la parola chiave
< Torna agli ARTICOLI ∧ Top