IP Survey - Agfa è sempre avanti, col cuore

a cura della Redazione    //    21/01/2013

INTERVISTA ESCLUSIVA A MARCO REGGIROLI, MARKETING MANAGER ITALY DI AGFA GRAPHICS.

Si è chiuso 2012 sicuramente non facile per il panorama economico in generale e in particolare per l'industria grafica: può tracciare un vostro breve bilancio dell'anno passato?

“Il 2012 è stato uno degli anni più difficili che il settore grafico abbia vissuto nella sua storia. Una profonda trasformazione tecnologica, accelerata dalla crisi economica, ha impattato duramente sulle aziende. I volumi di stampa si sono ridotti e di conseguenza anche la marginalità delle commesse." 

"Tutti i produttori, così come Agfa, hanno cercato di far fronte ottimizzando la logistica, le produzioni e le strutture. In questa situazione ciò che veramente ci ha ripagato è stata la storica relazione con la distribuzione ed i clienti. Agfa ha subito un calo di fatturato e di margini, ma minore rispetto al calo generale del mercato, proprio grazie alla sua politica di “relazione” che ci ha portato a fornire nuovi servizi e prodotti focalizzati alle necessità del settore.”


In questa fase in cui è difficile raggiungere i budget, le strategie che avete intenzione di adottare per incrementare le vendite saranno concentrate sul lancio di nuovi prodotti, sull'offerta di nuovi servizi o sul rafforzamento della forza vendita?
“In questa fase tormentata è necessario mettere in campo tutte le risorse e le attenzioni manageriali disponibili. Il 2012 ci ha visto lanciare alcuni nuovi prodotti, stringere nuovi accordi di distribuzione sul territorio e proporre servizi innovativi. Ne ricordo solo alcuni: Storefront, la soluzione cloud per l’e-commerce lanciata in occasione di drupa; le nuove lastre Energy Xtra per ambienti di stampa aggressivi; l’accordo con Mgi per la distribuzione delle loro macchine da stampa digitali sul territorio italiano; il rafforzamento della proposta di soluzioni di sostenibilità ambientale per aiutare i nostri clienti ad essere più competitivi sul mercato; il rafforzamento del pacchetto di offerta per la stampa di grande formato con il completamento della gamma grazie all’introduzione di Titan e di M-Press Leopard, il tutto, supportato da un team di vendita allargato e motivato."

"Come si può notare un’azienda non può puntare solo su un prodotto e su un servizio, ma deve mettere in campo una strategia a 360° in grado di coprire il più possibile le necessità di un mercato in profondo rinnovamento. Per il 2013 abbiamo in programma di consolidare la nostra posizione nel segmento del Wide Format, di fornire un folto programma di upgrade per il nostro flusso di lavoro Apogee in grado di rendere i nostri clienti più efficienti e produttivi, di rendere operativa e ben visibile la collaborazione con Mgi grazie a installazioni strategiche e di capitalizzare il lavoro fatto negli anni per raggiungere la leadership nell’ambito delle lastre offset digitali.”


Con il 2012 si è concluso anche l'anno di drupa, che lascia il posto a un 2013 dove il mercato grafico italiano si darà appuntamento a Grafitalia: quali gli obiettivi raggiunti sull'onda di drupa e quali i traguardi che vi siete posti per il prossimo periodo?
“Drupa ha sancito che la stampa digitale e la cross-medialità fanno parte del mondo della comunicazione e che non può più esistere una divisione netta tra prestampa, stampa e finitura. Tutto è invece unito nella filiera di preparazione del prodotto per la comunicazione stampato o digitale."

"Grafitalia rappresenterà l’ufficializzazione di tutto questo per il mercato italiano. Data la pesante situazione economica non ci aspettiamo vendite eclatanti o fatturati in impennata, bensì -siamo certi- che la proposta di novità tecnologiche introducibili da subito nell’odierno processo di lavoro delle aziende grafiche susciterà interesse e, speriamo, un po’ di cauto ottimismo nel nostro settore. Se potessi stabilire un obiettivo per il settore grafico in generale nel 2013, non punterei a fatturati irraggiungibili o mercati stellari, ma alla rinascita dell’ottimismo per il business del settore, alla voglia di costruire o ri-costruire ciò che è andato perso durante gli ultimi 4 anni di crisi.”


Quale sarà il vostro “motto” con cui vi proporrete ai clienti per affrontare il 2013 con ottimismo?
“Il nostro motto è “Stay Ahead, With Agfa”, parafrasandolo per il nostro settore potrei dire “Sempre Avanti, Con Cuore”.

< CLICCA QUI PER TORNARE ALLA PAGINA DELLE INTERVISTE

Lascia il tuo commento

Seguici su Facebook, metti
mi piace alla nostra pagina

SFOGLIA ONLINE IL NUOVO
NUMERO DI ITALIA PUBLISHERS

Non rimanere indietro, ricevi in anteprima le ultime notizie
sul mondo del digital printing

RICERCA RAPIDA

inserisci qui la parola chiave
< Torna agli ARTICOLI ∧ Top