FESPA DIGITAL 2014: Lettera aperta ai protagonisti dell'industria digitale

a cura della Redazione    //    12/02/2014

È curioso osservare, da un lato, la nostra capacità di adottare molto rapidamente nuove tecnologie e, dall’altro, invece, scoprire la nostra lentezza nel comprenderne a fondo le potenzialità. Molti tra noi utilizzano quotidianamente smartphone, tablet, PC desktop e fotocamere digitali. Tuttavia, la maggior parte tra di noi lambisce solamente la superficie delle molteplici opportunità che ogni “dispositivo intelligente” offre.

Per molti tra noi è difficile stare al passo con la rapidità dell’evoluzione tecnologica, di conseguenza si tende ad utilizzare le innovazioni tecnologiche  per velocizzare e rendere più efficiente ciò che si faceva in precedenza senza di queste. Quanto spesso ci soffermiamo a comprendere ciò di cui sono realmente capaci le tecnologie che ci circondano? Quanto spesso utilizziamo la nostra immaginazione per esplorare idee, passioni e ambizioni e tutto ciò che potrebbe essere raggiunto con ciò che la tecnologia rende possibile?

Provate a fare lo stesso con la stampa digitale. Sin dal lancio di Fespa Digital ad Amsterdam nel 2006, abbiamo guidato la rivoluzione digitale e gli stampatori l’hanno adottata entusiasticamente. Con cinque edizioni alle spalle, il mercato ci ha detto che questo sarà l’anno della stampa digitale. Più della metà degli stampatori intervistati in occasione della global Fespa community survey 2013 hanno confermato di esser pronti ad investire in tecnologie digitali nel corso del 2014. La maggior parte degli intervistati prevede che più del 50% del loro business nei prossimi due anni deriverà dal digitale.

La nostra ricerca ha anche fatto emergere che i punti focali di investimento verso il digitale sono direttamente collegati alle basi del business produttivo: velocità, produttività, efficienza, cambio commessa, qualità del prodotto. I clienti fanno pressione per la consegna just-in-time e gli stampatori rispondono con la tecnologia digitale. Tutti questi sono benefit molto significativi, ovviamente. Aiutano gli stampatori a migliorare nel complesso il loro business, spesso combinando processi di stampa analogici - serigrafia e offset - con il digitale.

Ma va detto che lo stampatore la cui strategia di business si limita al solo raggiungimento di una maggiore efficienza, di fatto, sta girando in tondo come in un "mulinello" che si stringe sempre dì più. Le conferme ci arrivano dalla nostra community e dimostrano che le applicazioni derivanti dal business della stampa wide format (poster, banner e segnaletica) non stanno affatto crescendo.

La buona notizia è che il viaggio del digitale non si esaurisce con l’installazione della prima stampante di grande formato. Un “rivoluzionario” del digitale, oggi, impiega la sua creatività e abilità produttiva, la sua capacità visionaria per incontrare le esigenze dei clienti, investendo nelle tecnologie di grande formato di nuova generazione e lavorando sulle proprie competenze e innovazioni nell’utilizzo di materiali rigidi e flessibili per realizzare prodotti straordinari. Il rivoluzionario del digitale non si limita a replicare ciò che faceva con i processi analogici. Non è soddisfatto dal “solito vecchio” prodotto e servizio. Guarda a nuovi modi per creare valore da offrire a propri clienti. Va in profondità.

Negli ultimi anni, noi di Fespa, ci siamo sforzati di ispirare la nostra community di stampatori mostrando loro le potenzialità commerciali che esistono oltre la segnaletica e la grafica stampata. Soft signage, punti vendita creativi, maxiaffissione, decorazione d’interni, applicazioni industriali, decorazione di automezzi, stampa su capi e personalizzazione di prodotti promozionali e successivamente con Fespa Digital mostrando il vasto insieme di applicazioni possibili spingendo gli stampatori a “fare il salto ed esplorare opportunità più grandi” (ricorderete la grafica evocativa dell'edizione di Fespa Digital precedente, dove un parkur balzava tra i tetti della città a significare che la libertà di esplorare i nuovi mercati del wide format era ciò che gli organizzatori di fespa invitavano esplicitamente a fare per incrementare il business di stampa, ndr).

Il mercato ci dice che il nostro incoraggiamento era corretto. L’81% delle aziende di stampa intervistate con la nostra survey ha dichiarato di realizzare più lavori in tessuto, seguite dal 71% che ha realizzato più POP, il 69% ha realizzato un maggior numero di rivestimenti murali, mentre, rispettivamente il 78% e il 67% ha incrementato la produzione di maxiaffissioni e stampati industriali.

I visitatori di Fespa Digital 2014 a Monaco troveranno maggiori opportunità per  spingersi ancora più in profondità, grazie agli approfondimenti offerti dalle conferenze, seminari applicativi e incontri con altri stampatori che hanno raggiunto il successo grazie all’aumento di nuove applicazioni. Four ‘hubs’ (quattro aree) di Fespa Digital, aiuteranno i visitatori ad "immergersi" nei mercati di interesse: Digital, Wrap, Signage e Fabric.

In verità, le opportunità per gli stampatori sono molteplici. Nessuno può sapere quali siano i limiti perché abbiamo ancora così tanto da comprendere su come la stampa si integra con altri media, altre tecniche di decorazione e altri processi di manifattura del futuro. Volendo credere alla rivoluzione del 3D printing, ad esempio, l’innovazione tecnologica che ha dato vita alla stampa inkjet sarà al centro di qualsiasi cosa toccheremo nei decenni a venire.

Il nostro mondo tradizionale della stampa wide format - grafica, pubblicità, promozionale, punto vendita - sarà ridefinito. I grandi brand stanno re-immaginando come potranno diffondere i loro messaggi e persuaderci all’acquisto, sia online sia nel mondo fisico. Ci piacciono la bellezza, la funzionalità e l’individualità nelle nostre case, nei nostri spazi di risposo, in ufficio, nel nostro guardaroba e persino nei nostri veicoli. La stampa digitale, con le sue potenzialità di personalizzazione e la capacità di essere un ponte verso il virtuale cela molte delle risposte.

Neil Felton Fespa ceoUna visita alla fiera di Monaco (Messe Munich) dal 20 al 23 maggio 2014 ti porterà nel cuore del più grande simposio delle vaste potenzialità della stampa digitale di grande formato e della segnaletica. 400 espositori, centinaia di nuovi prodotti, quattro giorni di conferenze specializzate, dozzine di esperti di mercato da cui apprendere nozioni fondamentali…

Sei pronto per tuffarti ed esplorare l’oceano di opportunità che è là fuori per il tuo business?

Di Neil Felton, Fespa Ceo

Per maggiori informazioni: FESPA - FESPA DIGITAL - FESPA FABRIC

Lascia il tuo commento

Seguici su Facebook, metti
mi piace alla nostra pagina

SFOGLIA ONLINE IL NUOVO
NUMERO DI ITALIA PUBLISHERS

Non rimanere indietro, ricevi in anteprima le ultime notizie
sul mondo del digital printing

RICERCA RAPIDA

inserisci qui la parola chiave
< Torna agli ARTICOLI ∧ Top