IP Survey - Edigit: tutto il possibile per restare a galla

a cura della Redazione    //    03/01/2014

INTERVISTA ESCLUSIVA AD ENRICO PARISINI, GENERAL MANAGER DI EDIGIT.

Anche il 2013 è stato un anno di selezione e difficoltà per gli operatori del mercato grafico e della comunicazione visiva. Per la vostra azienda è stato un anno segnato da un trend positivo, oppure di consolidamento, in vista del 2014? Il vostro network di rivenditori e partner qualificati ha avuto un ruolo fondamentale nel corso del 2013 ai fini del raggiungimento degli obiettivi commerciali? Prevedete una ottimizzazione del vostro network o un suo potenziamento nel 2014?

"Il 2013 per la nostra azienda è stato un anno difficile ma, con il giusto impegno e volontà, siamo riusciti a mantenere e aumentare leggermente il fatturato degli anni precedenti. La nostra società esorta da sempre (con poco successo) le aziende Grafiche a calcolare i propri costi aziendali e ad applicarli per un corretto controllo di gestione, e questa, chiaramente, è una pratica che seguiamo con successo anche per la nostra azienda".

"L’applicazione di queste procedure virtuose, anche in un momento così particolare come quello attuale, ci ha consentito di andare controcorrente e di non ridurre l’organico, potenziando invece ulteriormente la nostra rete commerciale
".

Quali sono i valori fondamentali che contraddistingueranno e differenzieranno la presenza del vostro marchio, dei prodotti e servizi al cliente nel corso del 2014? Inoltre, il 2014 vedrà la vostra azienda impegnata nell'offerta di nuovi prodotti e verso l'esplorazione e apertura a nuovi mercati paralleli o emergenti della produzione digitale e industriale?
Il nostro marchio è conosciuto come leader per l’organizzazione delle aziende Grafiche, settore che sino a un po’ di tempo fa era “dominato” dalle aziende di stampa Offset. Dal 2008 questo settore ha iniziato a risentire di una crisi molto intensa che, nonostante negli anni si sia tradotta in una netta riduzione del numero di aziende sul mercato, comincia ormai ad intraprendere la via della ripresa".

"La nostra azienda suggerisce pertanto alle aziende Grafiche di cercare di “restare a galla” in questo periodo di transizione (a navigare penseremo nei prossimi anni), adottando procedure virtuose basate sul controllo di gestione e sulla buona organizzazione delle risorse aziendali".

"Nel 2014 intensificheremo ulteriormente l’attività riguardante i prodotti e servizi specifici che già da qualche anno la nostra azienda sta offrendo alle aziende di Stampa Digitale, Label, Packaging e Flexo, settori che stanno tenendo bene il mercato e stanno registrando trend estremamente positivi
".

È stato l'anno di Grafitalia “orfana” della offset, ma del “boom” di Labelexpo Europe e Fespa, mentre la serie Viscom ha subito un netto ridimensionamento in Italia e all'estero: quali saranno le principali fiere nazionali e internazionali a cui non mancherete nel 2014? Perché?
Per le aziende leader, essere presenti alle esposizioni di settore è un obbligo, anche se l’investimento diviene di anno in anno più gravoso, sia dal punto di vista dell’organizzazione che dal lato economico. Nel 2014 saremo presenti come sempre a “tutte” le fiere Italiane, mentre all’estero abbiamo progetti un po’ più a lungo termine che interessano il prossimo Labelexpo Europe e l’immancabile drupa".

In che modo e con quale motto infonderete carica e fiducia ai clienti e al vostro mercato nel 2014?
Come indicato prima, in questo periodo le aziende Grafiche devono cercare di “restare a galla”. Questo risultato è ottenibile realizzando in parallelo una buona gestione aziendale ed un allargamento/fidelizzazione del proprio bacino clienti, affiancando perciò al mercato tradizionale il nuovo mercato sul web: non si può infatti fare a meno di notare come il commercio sul web coinvolga un numero sempre maggiore di segmenti di mercato, compreso quello degli stampati. Inserendo un e-commerce in azienda, non si può pensare di fare concorrenza a realtà già ottimamente organizzate da anni nella gestione degli ordini provenienti dal web".

"Si può tuttavia iniziare ad offrire su internet un servizio più attento alla clientela, che allo stesso tempo ottimizzi e semplifichi anche le procedure interne; in questo senso la nostra società sta registrando numerosi casi di successo di implementazione dei servizi e-commerce
”.

< CLICCA QUI PER TORNARE ALLA PAGINA DELLE INTERVISTE

Lascia il tuo commento

Seguici su Facebook, metti
mi piace alla nostra pagina

SFOGLIA ONLINE IL NUOVO
NUMERO DI ITALIA PUBLISHERS

Non rimanere indietro, ricevi in anteprima le ultime notizie
sul mondo del digital printing

RICERCA RAPIDA

inserisci qui la parola chiave
< Torna agli ARTICOLI ∧ Top