IP Survey - Durst: investite in innovazione

a cura della Redazione    //    02/01/2014

INTERVISTA ESCLUSIVA AD ALBERTO BASSANELLO, DIRETTORE VENDITE DI DURST ITALIA.

Anche il 2013 è stato un anno di selezione e difficoltà per gli operatori del mercato grafico e della comunicazione visiva. Per la vostra azienda è stato un anno segnato da un trend positivo, oppure di consolidamento, in vista del 2014? Il vostro network di rivenditori e partner qualificati ha avuto un ruolo fondamentale nel corso del 2013 ai fini del raggiungimento degli obiettivi commerciali? Prevedete una ottimizzazione del vostro network o un suo potenziamento nel 2014?

"Il 2013 come anche il 2012 in Italia sono stati anni intensi, a volte difficili, ma che grazie alla tecnologia Durst P10 e soprattutto alla lungimiranza di molti operatori del settore si sono rivelati anni proficui. Infatti, in un anno e mezzo dalla presentazione ufficiale di Rho P10 sono quasi 40 le installazioni già realizzate. Per il 2014 la nostra forza vendite manterrà l’assetto attuale, mentre per quanto concerne possibili nuove collaborazioni siamo sempre aperti a tutti i player".

Quali sono i valori fondamentali che contraddistingueranno e differenzieranno la presenza del vostro marchio, dei prodotti e servizi al cliente nel corso del 2014? Inoltre, il 2014 vedrà la vostra azienda impegnata nell'offerta di nuovi prodotti e verso l'esplorazione e apertura a nuovi mercati paralleli o emergenti della produzione digitale e industriale?
Tra i valori fondamentali che caratterizzano non solo la nostra presenza sul mercato, bensì anche il rapporto tra cliente e fornitore, sicuramente c’è la vicinanza al cliente e alle sue esigenze, che si declina anche nella possibilità di avere un contatto diretto senza intermediari tra utilizzatore e produttore".

"A contraddistinguere il marchio Durst, inoltre, l’apprezzata affidabilità dei nostri sistemi di stampa e l’upgradabilità che viene garantita anche per attrezzature già installate da tempo.  Ne è un esempio la recente innovazione Variodrop che permette di aumentare la produttività di Rho P10 e che ora viene offerta anche come upgrade per tutte le attrezzature già installate
".

È stato l'anno di Grafitalia “orfana” della offset, ma del “boom” di Labelexpo Europe e Fespa, mentre la serie Viscom ha subito un netto ridimensionamento in Italia e all'estero: quali saranno le principali fiere nazionali e internazionali a cui non mancherete nel 2014? Perché?
Purtroppo era stato tutto previsto e comunicato con anticipo ai vari organizzatori delle manifestazioni. Il mercato Italia non ha bisogno di due fiere che si sovrappongono a distanza di quattro mesi e per di più intervallate dall’evento di riferimento per il settore large format, vale a dire Fespa".

"Parteciperemo comunque a Viscom, ma anche per il prossimo anno l’evento principe sarà come sempre Fespa. E per chi non potrà prendervi parte organizzeremo un calendario di Open House sia in casa Durst che presso alcuni nostri partner
”.

In che modo e con quale motto infonderete carica e fiducia ai clienti e al vostro mercato nel 2014?
Ai nostri clienti diremo di investire in innovazione, naturalmente quella giusta, che risponda alle esigenze attuali e future, fondamentale per contrastare la concorrenza e iniziare bene l’anno della ripresa”.

< CLICCA QUI PER TORNARE ALLA PAGINA DELLE INTERVISTE

Lascia il tuo commento

Seguici su Facebook, metti
mi piace alla nostra pagina

SFOGLIA ONLINE IL NUOVO
NUMERO DI ITALIA PUBLISHERS

Non rimanere indietro, ricevi in anteprima le ultime notizie
sul mondo del digital printing

RICERCA RAPIDA

inserisci qui la parola chiave
< Torna agli ARTICOLI ∧ Top