Cartotecnica e packaging no-stop nella stampa e finishing

a cura della Redazione    //    09/12/2013

Nel corso delle più recenti fiere dedicate al mondo delle arti grafiche (da drupa a Grafitalia), comunicazione visiva e packaging (Fespa, Viscom e anche Labelexpo), tutti i principali leader di mercato nel settore della stampa e del finishing hanno dato dimostrazione pratica dei vantaggi e della produttività raggiungibile con le loro macchine più industriali. Robotizzate, tecnologicamente avanzate e complete di numerosi automatismi per il carico e lo scarico/raccolta delle lastre stampate o dei pannelli rifiniti, queste macchine possono operare 24/7, 365 giorni l’anno anche senza presidio fisso dell’operatore.

Soluzioni che nascono per rispondere alle nuove esigenze di mercato di medie e grandi aziende cartotecniche e funzionali alla creazione di applicazioni cartotecniche, display ed espositori durevoli e permanenti, prodotti per l’arredo, il punto vendita e la Gdo. Soluzioni di stampa inkjet che per essere competitive quanto la offset, serigrafia e flexo hanno introdotto (come visto sul numero di settembre che trovate nella nostra edicola digitale su “italiapublishers.sunnycom.it/edicola.php” in versione sfogliabile gratuita) vernici Uv e tinte spot offrendo un gamut cromatico sempre più ampio e nella quasi totalità dei casi superiore all’analogico. Alcuni produttori di macchine da stampa, come vedremo, sono inoltre riusciti… Leggi l'articolo completo, disponibile sullo sfogliabile gratuito dalla nostra Edicola, clicca qui!

fujifilm inca onset s40i con vacuum-to-vacuum robot

La stampa e il finishing digitali robotizzati

Mostrata in anteprima ad inizio 2013 a un gruppo ristretto di giornalisti – tra cui noi di Italia Publishers magazine – e presentata ufficialmente a Fespa London, la rivoluzionaria Fujifilm Inca Onset S40i dotata di inchiostri dedicati Fujifilm Uvijet Oc, è oggi l’unica tecnologia ad alta produttività in grado di trasferire con doppia unità robotizzata vacuum-to-vacuum (cioè con tecnologia “vuoto-a-vuoto”) in-line, lastre di cartone oltre i 500 m²/ora… Leggi l'articolo completo, disponibile sullo sfogliabile gratuito dalla nostra Edicola, clicca qui!

Il pannello viene stampato in pochi secondi ed è rapidamente prelevato dal piano vacuum dall’unità robotizzata con sistema a vuoto e posizionato sul pallet di scarico con assoluta cura e precisione. Si tratta di un sistema completo, per poche grandi aziende che gestiscono elevati volumi (indipendentemente dal soggetto stampato) e necessitano dei più avanzati automatismi disponibili. Diversametne, HP con le sue performanti top di gamma HP Scitex FB7600/FB7500 produce fino 500 m²/ora alla massima produttività oppure 290 m²/ora in modalità di stampa POP.

hostert feeder hp scitex fb7500

Questi sistemi, come dimostrato a drupa 2012 e durante Fespa London, offrono una serie di possibilità operative avanzate se integrate con le unità opzionali dei Partner ufficiali HP: Hostert e Fotoba. Con l’unità di carico Hostert Automatic Loader, è possibile alimentare lastre in formato massimo 165 x 320 cm (oppure 2, 3 o 4 lastre di dimensione inferiore simultaneamente) con spessore massimo di 25 mm e 20 kg di peso. In uscita, è possibile affiancare HP Scitex FB7500/FB7600 con l’innovativa unità di taglio XY Fotoba Xlf 200 per una squadratura perfetta delle lastre catonate. Ricordiamo ai lettori che è di inizio ottobre l’annuncio congiunto da parte di HP ed Esko (specialista e produttrice di hardware e software per il finishing) dell’avvenuto rafforzamento della loro partnership tecnologica con conseguente installazione presso l’HP Demo Center di Barcellona di Esko Kongsberg XP Auto. Quest’ultimo è il sistema di Esko in grado di automatizzare le operazioni di taglio, cordonatura e fresatura dei materiali e che HP ha scelto di affiancare alla nuova top di gamma HP Scitex FB10000 presente a Barcellona.

durst rho p10 pac a grafitalia feeder

A partire dal mese di maggio, in occasione di Grafitalia, il produttore altoatesino Durst ha mostrato in anteprima la speciale configurazione Rho P10 Pac, del suo engine con goccia di stampa da 10 picolitri, realizzata per rispondere al meglio alle esigenze di aziende cartotecniche e converter con workflow a ciclo continuo. Qualità e produttività si sommano all’elevato grado di automatizzazione del processo produttivo raggiunto con l’introduzione di un Feeder & Stacker automatico per il caricamento e lo scarico a compensazione. Il registro frontale avviene tramite sensori ottici dedicati. Il piano aspirante è stato potenziato e il sistema di guide assicura la massima planarità del materiale in fase di stampa. Durst Rho P10 Pac con Feeder & Stacker gestisce lastre fino a 2x3 m, fino a 40 mm di spessore e lastre ondulate fino a 8 mm di spessore. Regina assoluta in fatto di produttività in casa Durst è però Rho 1030, presentata come la più veloce flatbed Uv completamente automatica disponibile sul mercato.

zund tandem fespa 2013

Il produttore svizzero di sistemi di finitura Zund ha presentato a Fespa London il nuovo Tandem Vacuum System per Zund G3 e S3 che permette di sfruttare l’intero tavolo di lavoro per avviare cosiddette produzioni “a pendolo”…

Leggi l'articolo completo, disponibile sullo sfogliabile gratuito dalla nostra Edicola, clicca qui!

guarda il video

Guarda l'innovativa Fotoba XLF 200 durante il taglio di pannelli soft-rigid

Lascia il tuo commento

Seguici su Facebook, metti
mi piace alla nostra pagina

SFOGLIA ONLINE IL NUOVO
NUMERO DI ITALIA PUBLISHERS

Non rimanere indietro, ricevi in anteprima le ultime notizie
sul mondo del digital printing

RICERCA RAPIDA

inserisci qui la parola chiave
< Torna agli ARTICOLI ∧ Top