swissQprint Oryx è Uv evergreen: lo dimostrano VGS, Fenix e nuova possibilità di upg. a 9 picolitri

a cura della Redazione    //    15/11/2013

Pioniera in Italia nella stampa flatbed inkjet Uv e azienda di stampa fortemente votata alla qualità delle applicazioni wide format, grazie alla solida partnership con il fornitore tecnologico Fenix, VGS ci parla dei vantaggi di swissQprint e della possibilità di aggiornamento di Oryx alla stampa con goccia da 9 picolitri.

In fatto di robustezza, affidabilità e qualità di stampa i sistemi inkjet flatbed Uv prodotti dal costruttore svizzero swissQprint non temono confronti. La serie è composta da Oryx, Impala e dalla top di gamma Nyala, soluzioni disponibili in Italia sin dal loro esordio sul mercato attraverso lo storico dealer specializzato Fenix. L’azienda piemontese già dal 2009 ha infatti iniziato un percorso virtuoso di installazioni in tutta la penisola e posto solide radici per la diffusione della gamma swissQprint.

sala stampa di videografica studio con swissqprint oryx

Una serie di macchine che non temono il passaggio del tempo e neppure il logorio della costante attività di stampa del più evoluto centro di produzione o service di grande formato. Infatti, come dimostra e testimonia questo articolo attraverso le parole di Luca Capponi, Socio Fondatore di VGS, ancora oggi, la prima swissQprint Oryx installata in Italia, è operativa e funzionale no-stop presso il moderno reparto di produzione dello stampatore di Monteprandone (Ascoli Piceno).

Ma c’é di più, infatti, il print engine inkjet di swissQprint è stato studiato sin dagli inizi per essere modulare e aggiornabile nel tempo, assicurando un ciclo vitale del prodotto nel medio e lungo periodo a fronte di un investimento dal rapporto qualità-prezzo unico. Tra le più recenti possibilità di upgrade troviamo la nuova e inedita goccia da 9 picolitri, upgrade disponibile da fine ottobre in tutta Italia tramite Fenix. Come spiega nell’intervista Luca, i vantaggi della tecnologia swissQprint sono molteplici e la possibile opzione con nuova goccia da 9 picolitri consentirebbe di massimizzare la qualità e introdurre nuovi prodotti per l’interior design e la stampa fine art.

luca capponi titolare di vgs

Con l’introduzione della vostra prima swissQprint Oryx quali nuove dinamiche di mercato ha affrontato VGS e in quali mercati, invece, siete oggi fortemente impegnati?
"Operiamo dal ’91 sul mercato nazionale, inizialmente realizzavamo immagini/video in 3D e stampati per l’industria e l’edilizia. Ci contraddistingue da sempre una filosofia chiara: non vendiamo stampa digitale fine a sé stessa ma soluzioni e prodotti realizzati attraverso di essa e al fine di fidelizzare il cliente, restando fuori dal mercato “low-price”. Nel 2009 abbiamo sostituito la prima flatbed con swissQprint Oryx, cercavamo da tempo un sistema flessibile, versatile come Oryx e, sin dal primo incontro con Fenix non esitammo a farlo nostro".

"Con l’arrivo di swissQprint abbiamo scelto di dedicarci ai mercati dell’interior decoration e promozione sul punto vendita, in quanto con Oryx abbiamo ottenuto flessibilità, qualità e velocità. Inoltre, con il nostro MyCollection.it, e-commerce totalmente dedicato all’interior decoration, realizziamo carte da parati, quadri in plexiglass e riproduzioni d’arte per i mercati B2C e B2B. In questo ambito, grazie a Oryx e al suo Rip dedicato, ottimizziamo i tempi e riduciamo gli sprechi per le massime marginalità".

Considerata la vostra esperienza pluriennale con l’Uv-curable di swissQprint, quali opportunità vi ha offerto Oryx e quali sono oggi i possibili vantaggi dell’upgrade alla goccia di stampa da 9 picolitri?
"Con swissQprint Oryx abbiamo stampato oltre 40.000 m² di materiali. I vantaggi di Oryx sono l’estrema versatilità e il veloce passaggio dal flatbed al roll-to-roll, oltre alla disponibilità della vernice che impreziosisce la stampa: determinante per l’acquisizione di nuove commesse. L’upgrade a 9 picolitri permette di aprire a nuovi mercati e aggredire meglio quelli tradizionali. Ad esemprio, per la promozione nel punto vendita è possibile realizzare backlite con qualità paragonabile allo sviluppo fotografico, nel fine art le riproduzioni sono più fedeli agli originali e i quadri in plexiglass sono ad altissima definizione e qualità".

applicazione mycollection by vgs

La storica partnership con Fenix che garanzie vi aveva offerto rispetto alla scelta dell’investimento tecnologico sulla piattaforma flatbed Uv modulare e aggiornabile di swissQprint Oryx?
"Abbiamo scelto sin dagli inizi Fenix come fornitore tecnologico per la sua affidabilità e massima serietà nell’assistenza tecnica. Nella scelta di swissQprint Oryx, invece, sono state determinati da subito la versatilità e possibilità di aggiornamento delle caratteristiche e velocità, senza essere costretti ad acquistare una nuova macchina".

"Di fatto a circa 5 anni dall’acquisto, oggi, grazie alla possibilità di aggiornamento alla goccia da 9 pl (e altri aggiornamenti degli scorsi anni e che abbiamo sempre fatto) la nostra Oryx può vantare le stesse caratteristiche delle ultime installate. Questo si traduce in un enorme vantaggio competitivo nei confronti della concorrenza che se vuole oggi qualità maggiore, rispetto a 5 anni fa, deve cambiare la stampante e reinvestire grosse cifre in un momento di mercato difficile".


Per maggiori informazioni: Fenix - VGSMyCollection.it

guarda il video

Un breve video-tour all'interno della VGS dove è possibile vedere all'opera swissQprint Oryx.

Lascia il tuo commento

Seguici su Facebook, metti
mi piace alla nostra pagina

SFOGLIA ONLINE IL NUOVO
NUMERO DI ITALIA PUBLISHERS

Non rimanere indietro, ricevi in anteprima le ultime notizie
sul mondo del digital printing

RICERCA RAPIDA

inserisci qui la parola chiave
< Torna agli ARTICOLI ∧ Top